MENÙ

Un sistema che vale

La nostra Unione Regionale Albergatori del Veneto compie 50 anni e sicuramente possiamo ritenerlo un sistema maturo che ha saputo interpretare i veloci cambiamenti in atto nel nostro settore ma anche reagire veloce e compatta a momenti di grande criticità come quelli della pandemia Covid-19. 

Si dice che “non sopravvive la specie più forte ma quella in grado di adattarsi più velocemente al cambiamento” e questa credo sia esattamente la carta di identità del nostro sistema associativo che con le sue 16 territoriali e 2700 imprese associate rappresenta ancora oggi una delle maggiori associazioni di categoria imprenditoriali della nostra Regione e certamente quella con il maggior contributo al Pil. 

Una Regione che detiene ancora oggi il primato in termini di presenze turistiche in Italia ma che ha anche la responsabilità oggi più di ieri di tracciare la rotta futura che possa mantenere se non incrementare il livello di competitività delle imprese che rappresenta. 

E non sarà sufficiente investire (ammesso che lo sia) ma sarà necessario “innovare”! Innovare significa introdurre nel nostro sistema, nuovi prodotti, nuovi servizi, nuovi processi, nuovi modelli di business o migliorare quelli esistenti. 

Gli investimenti sono il carro su cui cresce la produttività. Ma senza un processo di innovazione non potremmo migliorare il tasso di produttività delle nostre imprese, senza il quale, sarà difficile sostenere tutti gli investimenti necessari che il mercato stesso richiederà nonché attrarre nuovamente capitale umano verso il nostro settore. 

Uno sforzo che saremo tenuti a fare tutti, anche sul piano della formazione della nostra classe imprenditoriale ma anche dei nostri collaboratori per poter mantenere sempre costante un alto tasso di competitività ed un livello qualitativo dei nostri servizi. 

Sono assolutamente certo che, come abbiamo saputo vivere con successo il nostro passato, continueremo ad essere protagonisti del nostro futuro, rimanendo compatti e senza paura di condividere le nostre esperienze. 

Non mi resta quindi che augurare una buona innovazione a tutti! 

Viva Federalberghi Veneto!