MENÙ

Hotel in primo piano

Il bilancio 2023 del turismo segna un anno record per il Veneto, con un ruolo sempre di primo piano per gli alberghi in tutta la Regione. Ci sono stati, per la precisione, 21.059.179 arrivi e 71.896.863 presenze: numeri superiori anche al 2019 e dunque al pre-Covid. Particolarmente significativo è il dato degli arrivi: 12.367.288 per gli hotel. Lo sottolineo per due motivi: perché è un dato in crescita in tutte e cinque le destinazioni: mare, città d’arte, lago, montagna e terme; e perché sta qui l’indice di attrattività delle nostre strutture: gli hotel si confermano come una soluzione sempre apprezzata dal pubblico, riscontrando ottime preferenze nel rapporto qualità-prezzo.

E, dunque, se da un lato è vero che la vacanza media sta diminuendo nel numero di giornate di soggiorno, dall’altro emerge con evidenza che più ospiti arrivano scegliendo il Veneto, e la sua rete alberghiera, per le proprie vacanze. Questo è il punto di partenza per un 2024 che sono certo ci porterà nuove soddisfazioni. Il mercato continua a essere in forte movimento e le nostre strutture ricettive restano un punto di riferimento per la clientela: c’è una parte di ospiti decisamente fidelizzata, che fanno parte di noi; e nel contempo registriamo la capacità d’intercettare i flussi e nuovi visitatori. Il bilancio annuale è un buon viatico per la stagione calda che si profila e su cui abbiamo tante aspettative: prepariamoci come sempre al meglio affinché i nostri alberghi possano dare le migliori risposte alle domande di soggiorno dei nostri ospiti. 

Massimiliano Schiavon 

Presidente di Federalberghi Veneto