MENÙ

Ferragosto: verso il tutto esaurito negli hotel delle principali destinazioni turistiche del Veneto

Vigilia di Ferragosto con gli hotel quasi tutti pieni, nelle principali destinazioni turistiche del Veneto. In testa ci sono le località di mare, da Jesolo a Caorle, da Sottomarina a Eraclea mare, dove il 96% delle strutture sono già al massimo delle prenotazioni. Molto bene sta andando anche la montagna, con le strutture alberghiere quasi al completo, per il 90%.

Ma per la festa che segna la metà dell’estate, riscontri buoni arrivano anche dalle città d’arte, in primis Venezia, così come dal lago di Garda, dai borghi storici, cittadine murate e di collina. Positivo, inoltre, il settore termale. A spingere la vacanza è anche il bel tempo con il sole e le temperature di nuovo molto alte e finalmente stabili.

“Se si cerca una camera, in questa settimana, forse si trova ancora qualche singola notte disponibile, ma nella maggior parte degli hotel si va ormai verso il quasi tutto esaurito – spiega il presidente di Federalberghi Veneto Massimiliano Schiavon –. Quest’anno sta registrando il definitivo superamento delle dinamiche ancora condizionate dal periodo della pandemia. In queste ore, in particolare, si sta registrando un movimento più che positivo un po’ in tutte le destinazioni: il mare resta la meta preferita, ma stanno andando bene anche tutte le altre proposte che il Veneto mette a disposizione con le sue innumerevoli opportunità. Le città d’arte sono preferite soprattutto dagli americani”.

Ferragosto, dunque, dà una bella spinta a una stagione che ha visto muoversi sia il mercato nazionale che internazionale, col ritorno di alcune nazionalità straniere che negli anni scorsi si erano un po’ perdute causa covid. Il meteo quest’estate ha dato qualche problema, non ultimo il maltempo che aveva caratterizzato lo scorso fine settimana. Le previsioni per domani sono molto buone, ancora con sole e caldo, e questo sta convincendo gli ultimi dubbiosi a prenotare una mini vacanza in hotel.

“Il tasso di riempimento degli hotel è tutto sommato buono, siamo soddisfatti – sottolinea Schiavon –. La festa di Ferragosto è una tradizione molto radicata nella clientela degli hotel e anche quest’anno i numeri, quando mancano ormai poche ore al 15 agosto, appaiono positivi. Questa è la settimana clou per il turismo. Fino a domenica prossima gli alberghi manterranno un alto tasso di occupazione. Un buon viatico per la seconda parte dell’estate che abbiamo davanti a noi: ci auguriamo un settembre che possa colmare quanto perduto a maggio a causa delle variabili metereologiche”.